LE PIRAMIDI DI EROSIONE, O "DI TERRA".

Anche in Italia, in particolare a Segonzano (a Nord Est di Trento) e sull'altopiano del Renon si possono vedere le "Piramidi di terra" o per i francesi "Cheminées des fées" (camini delle fate) o anche "Demoiselles coiffées" (damigelle col cappello). Ma qui vi presento due esempi francesi, delle Hautes Alpes, molto meno addomesticate e "giardinizzate" dei siti italiani. Anzi, il secondo dei due siti che vi illustro (nel vallone di Rabioux, a cui si accede da Chateauroux) è visibile solo da lontano: andarci dentro sarebbe decisamente assai pericoloso.Il primo sito, a cui si riferisce la fotografia qui sopra, si trova sopra Savines le Lac ed è ben segnalato, ma senza camminamenti, passerelle, belvederi eccetera.

Come si formano ? In un pendio di terreno facilmente soggetto all'erosione ma che contenga anche massi di roccia più resistente, si formano di "calanchi", come quelli che facilmente si vedono nelle Crete Senesi. Ma sotto un masso più resistente e pesante, il suolo si compatta e resiste meglio al dilavamento da parte dell'acqua.Che così scorre ai lati e isola un rialzo, inizialmente piccolo, sotto il masso. Più la cosa procede, più il peso del terreno risparmiato si aggiunge a quello del masso che sta in cima. E così si forma una specie di pilastro isolato coronato dal masso.

            NE RISULTA, SPESSO, UN AMBIENTE ALQUANTO FANTASTICO

 E BIZZARRO.


QUANDO POI IL PILASTRO ALLA FINE CROLLA, IL RESIDUO DIVENTA UNA VERA E PROPRIA PIRAMIDE, O ASSUME STRANE FORME DIPENDENTI DALL'EROSIONE E DALLA CONSISTENZA, PUNTO PER PUNTO, DEL MATERIALE COMPATTATOSI.

NON E' CERTO CONSIGLIABILE TENTARE DI ARRAMPICARCISI SOPRA PER VEDERE DI CHE ROCCIA E' COSTITUITO IL CAPPELLO, O ANCHE GIRELLARE ALLA BASE NELLA NEVE PER CERCARNE UN CAMPIONE, MA A OCCHIO SEMBREREBBE FORSE QUALCOSA DI SIMILE A UN TUFO COMPATTO. "SEMBREBBE", HO DETTO.

     QUI SI VEDE BENE L'IMPASTO DI TERRA E SASSI CHE COSTITUISCE IL SUOLO E IL PILASTRO -


     IN FONDO, LES AIGUILLES DE CHABRIERES, IN BASSO A SINISTRA SI INTRAVEDE UN PEZZO DEL LAGO DI SERRE PONCON

QUESTI DUE GRUPPI ADIACENTI TRA LORO INVECE ABITANO NEL VALLONE DI RABIOUX. SIAMO GIA' NEL GRUPPO DEGLI ECRINS, IL SUOLO E' DIVERSO, MA LA ROCCIA COSTITUENTE I CAPPELLI MI SEMBRA LA STESSA -

      QUELLA LONTANA LONTANA,

      IN BASSO A SINISTRA,

      E' DAVVERO SOTTILE

   MI SEMBRANO UN PO' 'MBRIACHE...

  CIAO PIRAMIDI

     E IN GAMBA, NON CASCATE !